MI MANCHI

«TE EXTRAÑO»

TRADUCCION DEL POETA ITALIANO FLAVIO ALMERIGHI

Mi manca il fragile silenzio della notte vellutata
quando la luna dimenticava i nostri nomi
e dormiva sotto le tue palpebre nel midollo del cielo,
sfiorando il linguaggio esigente dei tuoi fianchi nudi,
sentendo le tue labbra sfiorare il mio corpo
godendo di una dolce follia
tracciando l’itinerario della tua pelle.
Al di là dell’oscillazione dei tempi azzurri
sono un fantasma nel filo distante della tua ombra che
tocca la tua esistenza e mi sento trasparente
pensando che se il tuo corpo fosse vin
berrei fino all’ultima goccia del tuo piacere mi
mancano le schiume della tua pelle
quando sei scivolata tra le mie braccia incendiando ogni angolo del tuo corpo
adornata dalla tua estrema eccitazione
manca il fuoco della passione

lasciando le mie carezze ricamate sui tuoi seni mi
manca sollevare uragani nei tuoi capelli con il mio respiro
cercando di saturare la tua memoria per non dimenticarmi
Desidero vedere il tuo spirito volare per l’universo
cercando di toccare la tua anima per unirla alla mia
io spero che la pioggia mi lavi le lacrime
se mi manchi nel cuore
se la mia guancia attira il bisogno della tua tenerezza
aspetto il tuo ritorno con il vento leggero
e, come se mi baciassi con la tua voce,
sussurrami:
“Ti amo nonostante tutto ”m

33 comentarios sobre “MI MANCHI

Deja una respuesta

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Salir /  Cambiar )

Google photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google. Salir /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Salir /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Salir /  Cambiar )

Conectando a %s